CENTOPERCENTO A VINITALY 2011 (aprile 2011)

Verona: 7-11 Aprile. Il 45° Vinitaly chiude con quasi 156.000 visitatori, dei quali oltre 48.000 esteri (+3% esteri sul 2010). Nelle giornate business (giovedì, venerdì e lunedì) l'afflusso di operatori ha registrato un incremento del 10%. «La top ten delle provenienze - dice Ettore Riello, presidente di Veronafiere - vede la Germania in testa, seguita da Stati Uniti e Canada, Regno Unito, Svizzera, Francia, Austria, Paesi dell'Est Europa con una forte presenza della Russia, Cina e Hong Kong». Continua quindi il trend di crescita inarrestabile ormai da alcuni anni, che dimostra la vitalità e la capacità del più importante salone internazionale dedicato al vino di innovarsi sempre più in chiave business.

Dati e numeri decisamente incoraggianti quelli che arrivano da Verona dunque e che, nonostante un momento non particolarmente incoraggiante per l'economia globale e per il nostro settore, fanno davvero pensare che la ripresa possa essere dietro l'angolo. I primi segnali sono arrivati proprio da Vinitaly.

Allo stand di CentoPerCento - quest'anno arricchito dalla presenza degli amici di Terra dei Re e di Ca' 300 aziende che si sono a noi unite nel progetto Spirit.Us
®
 - la solita "bagarre" di ospiti, amici, professioniti e curiosi. Tra assaggi, degustazioni guidate e novità, la graditissima visita del neo-governatore del Veneto - On. Luca Zaia - che ha così voluto celebrare con il suo pieno gradimento questo originale connubio tra Nord e Sud Italia nell'anno del 150° anniversario dell'Unita.

Archivio